Archeologia: Hawass, Nefertiti usava un nome maschile

'Regina raffigurata mentre colpisce nemici', dice archeologo

21 luglio, 18:39

Il busto di Nefertiti conservato al Neues Museum di Berlino Il busto di Nefertiti conservato al Neues Museum di Berlino

IL CAIRO - Zahi Hawass, ex ministro delle Antichita' egiziano e archeologo superstar, ha dichiarato di "credere che Nefertiti abbia usato un nome maschile mentre regnava sull'Egitto dopo la morte di Akhenaton". Lo riferisce il sito Sada El Balad limitandosi ad aggiungere che Hawass "ha spiegato che (la regina) è stata raffigurata mentre colpisce i nemici e questa scena è un atto maschile". Non vengono riportate altre argomentazioni.

Nefertiti è stata una regina egizia della XVIII dinastia e visse tra circa il 1370 a.C. e, sempre più o meno, 1330. Fu grande sposa reale del faraone Akhenaton ed è un'icona dell'Egittologia soprattutto grazie al famosissimo busto conservato al Neues Museum di Berlino.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo