Migranti: card.Czerny per The Walk, l'ospitalità genera vita

Marionetta Amal simbolo rifugiati arrivata in Piazza San Pietro

10 settembre, 16:40

La marionetta Amal nel centro di Napoli il 9 settembre 2021 La marionetta Amal nel centro di Napoli il 9 settembre 2021

CITTÀ DEL VATICANO - "L'ospitalità genera vita. La cultura dell'incontro, come dice papa Francesco, è foriera di sfide - non sempre facili! - che permettono alle comunità di crescere in modo consapevole come famiglia umana, nella casa comune". Lo ha detto il cardinale Michael Czerny, sotto-segretario della Sezione Migranti e Rifugiati del Dicastero vaticano per lo Sviluppo Umano Integrale in occasione dell'arrivo in Piazza San Pietro di 'The Walk', festival itinerante partito da Gaziantep, vicino al confine turco-siriano, e che arriverà a Manchester, nel Regno Unito, percorrendo circa 8.000 km. A guidarlo c'è la piccola Amal: un burattino alto 3,5 metri che raffigura una giovane rifugiata di circa 9 anni, e che rappresenta idealmente tutti i bambini sfollati, molti dei quali separati dai loro genitori.

"Cara Amal, ora puoi riposarti nella tenda, certo, ma presto riprenderai il tuo cammino - ha detto il porporato -. Ognuno di noi, fratelli e sorelle tutti, è in cammino, la Chiesa è in cammino e il suo rinnovamento passa per il cambiamento di ognuno, dimostrando che è viva". Secondo Czerny, "l'accoglienza trasforma, come testimoniano tante comunità e famiglie che hanno preso su di loro la cura 'dello straniero', soprattutto coloro che si occupano di minori sradicati dalle loro famiglie, dalle loro comunità, dalle loro aspirazioni, che devono contare su sconosciuti di buona volontà che li proteggano per diventare le persone che Dio ha voluto fossero e per prendere il posto che gli spetta nelle comunità che li accolgono". "L'integrazione - ha proseguito - è un processo bidirezionale, con riconoscimento e diritti e doveri reciproci, anch'esso è un percorso complesso, a volte accidentato, ma il cui obiettivo deve essere sempre il raggiungimento dello sviluppo umano integrale dei nuovi arrivati come di chi accoglie, specialmente dei più vulnerabili tra di loro".

In Piazza San Pietro, 'The Walk' si è fermato nei pressi del monumento Angels Unawares - la scultura in bronzo che raffigura un gruppo di migranti su una barca - vicino al colonnato del Bernini. Oltre al card. Czerny, ad accoglierlo è stato monsignor Benoni Ambarus, vescovo ausiliare delegato per la Carità, per i Migranti e per la pastorale dei Rom e dei Sinti. La diocesi di Roma, per l'occasione, ha organizzato una festa a cui partecipano decine di bambini di diverse parrocchie romane, i quali saranno poi ricevuti dal Papa. "Qui accanto a noi c'è davvero una barca - ha indicato Czerny -: una scultura che papa Francesco ha voluto in Piazza San Pietro affinché ricordi a tutti la sfida evangelica dell'accoglienza, quell'accoglienza che apre le porte a incontri straordinari".

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo