Mascagni Festival chiude con percorso per i giovani

Concerto a Livorno con testimonial attore turco Can Yaman

15 settembre, 15:25

(ANSAmed) - NAPOLI, 15 SET - Fidelizzare i ragazzi delle scuole, attraverso un connubio di musica-cultura e territorio, ai valori di tradizione e legalità dei quali è portatrice la Polizia di Stato. E' questo uno degli obiettivi della serata di chiusura della seconda edizione del Mascagni Festival, che giovedì 16 settembre al Modigliani forum di Livorno vedrà protagonista la Banda della Polizia di Stato, diretta da Maurizio Billi e sarà dedicato al quinto anniversario della morte dell'ex Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi.

La campagna rivolta ai giovani "#sceglilastradaGIUSTA" avrà come testimonial l'attore turco Can Yaman e consolida il percorso istituzionale, che il Mascagni Festival, sotto la direzione artistica del Maestro Marco Voleri, ha già lanciato nell'edizione "debutto" del 2020 con la Banda Musicale dell'Arma dei Carabinieri.

"E' un onore collaborare - spiega Voleri - come realtà artistica che si mette al servizio della comunità con quelle realtà dello Stato che sono vicine ai cittadini, alla loro sicurezza nel vivere civile e democratico e che hanno scelto il Mascagni Festival ed il suo appuntamento conclusivo proprio per veicolare un loro progetto sociale. E' proprio il caso di dire: l'arte al servizio della società".

Can Yaman, laureto in Giurisprudenza in California ha scoperto di amare la recitazione e, dopo aver frequentato corsi di Acting Studio in America, ha iniziato la carriera di attore nel 2014 diventando presto uno degli attori più amati in Turchia e non solo. Nel 2019 riceve il riconoscimento di miglior attore di serie TV in Turchia e, proprio in questa 78° edizione del Festival di Venezia, ha ricevuto il Premio Best Movie Filming Award come miglior attore Internazionale in serie TV.

"Sono molto legato alla città di Livorno - afferma Can - dove, a soli 14 anni, ho soggiornato per un mese presso una famiglia e ho imparato la lingua italiana. Un'esperienza formativa che mi ha dato la possibilità di crescere velocemente.

Frequentavo soprattutto gli adulti e con loro ho avuto l'opportunità di girare tutta la Toscana. Tornato al liceo, ho avuto tanti amici e professori italiani. Questo stimolo mi ha reso uno studente particolarmente bravo conseguendo risultati che hanno dato grandi soddisfazioni anche alla mia famiglia.

Tornare a Livorno, accanto alla Polizia di Stato e in un contesto di grande prestigio come il Mascagni Festival, per lanciare un messaggio sociale rivolto ai giovani, è per me una grande emozione e un dovere che sento vivo nel mio cuore".

(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo