Cinema: torna a Roma il Festival di Film di Villa Medici

In concorso 14 film contemporanei tra cui 2 prime mondiali

13 settembre, 15:06

ROMA - Torna nella splendida cornice dell'Accademia di Francia a Roma, dal 14 al 18 settembre, il Festival di Film di Villa Medici, un'occasione per artisti, cineasti e intellettuali da ogni parte del mondo di ritrovarsi per celebrare la vitalità della creazione cinematografica contemporanea attraverso una selezione di film d'autore, saggi, fiction e documentari. Per la sua seconda edizione, il Festival porta avanti il suo carattere pionieristico, esplorando i legami sempre più intensi tra cinema e arte contemporanea e favorendo l'incontro tra opere dai profili variegati che interrogano, sconvolgono, si scontrano e reinventano il nostro rapporto con l'immagine.

Quest'anno sono 14 i film in concorso nella Competizione internazionale, 14 pellicole di ogni durata e genere (documentario, fiction, saggio) realizzati nel 2020 e il 2021, tra cui due rilevanti prime mondiali (Le champ des mots di Rania Stephan e Into the Violet Belly di Thùy-Hân Nguyến-Chí), e numerose prime nazionali, tra cui The Demands of Ordinary Devotion di Eva Giolo, e When There is no more music to write, and other roman stories di Éric Baudelaire. Presente in concorso anche il film recente vincitore del 'Leone del futuro' a Venezia79, Saint Omer di Alice Diop. Il festival si aprirà il 14 sera con La montagne di Thomas Salvador, ex borsista di Villa Medici, che narra la fantastica ascesa di un uomo verso la libertà del corpo e della mente. In concorso anche, a pochi giorni dalla scomparsa del Maestro della Nouvelle Vague, un film dedicato a Jean-Luc Godard: A vendredi, Robinson di Mitra Faharani, la cronaca di un incontro cinematografico, forse impossibile, tra Godard e Ebrahim Golestan, due grandi artisti che in Occidente non godono della stessa notorietà.

Le proiezioni dei film in concorso saranno seguite da incontri con i registi presenti a Villa Medici e saranno completate da una programmazione parallela Focus che invita a scoprire film di artisti fuori concorso, masterclass e incontri.

Infine, ogni sera, il pubblico del festival si riunirà sul Piazzale, davanti alla facciata storica e ai giardini di Villa Medici, per proiezioni sotto le stelle di film inediti, anteprime e grandi classici in versione restaurata.

La giuria, composta da Marie Losier, Pietro Marcello e Sylvain Prudhomme, svelerà il suo palmarès durante la grande serata di sabato 17 settembre. Saranno assegnati due premi: il Premio Villa Medici per il miglior film e il Premio della Giuria per un film originale particolarmente apprezzato dai giurati.

Questi premi, che prevedono compensi in denaro, offriranno l'opportunità ai due autori o alle autrici di essere ospiti in residenza presso Villa Medici.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati