Crisi: Grecia, 40 isole affittasi per ridurre debito

Nell'ambito delle privatizzazioni avviate dal governo

14 settembre, 18:31

La piccola isola di Fleves sarebbe tra quelle che il governo greco intende affittare a privati La piccola isola di Fleves sarebbe tra quelle che il governo greco intende affittare a privati

(di Furio Morroni) (ANSAmed) - ATENE, 14 SET - L'Ente ellenico per la privatizzazione delle proprietà statali (Taiped), ha approntato una lista di 40 tra isole e isolotti disabitati da concedere in affitto a privati o imprese per un periodo da 30 a 50 anni allo scopo di ridurre il debito pubblico e risanare il bilancio statale. Lo ha detto, in un'intervista a Bloomberg, il direttore esecutivo del Taiped per le proprieta' immobiliari, Andreas Taprantzis. Il programma di privatizzazioni ha lo scopo di incamerare 19 miliardi di euro entro il 2015 e 50 miliardi entro il 2020.

Sinora, però, il Taiped ha recuperato soltanto 1,8 miliardi suscitando così non poche perplessità circa le sue reali capacità. "Abbiamo scelto - ha detto Taprantzis - delle località che si trovano vicino alla terra ferma, che dispongono gia' di buone infrastrutture e la cui cessione non costituisce alcun problema per la sicurezza nazionale". "La legislazione attuale - ha precisato il funzionario - non ci consente di venderle ne' intendiamo farlo". La vendita delle isole, ha detto ancora il responsabile del Taiped, è stata esclusa anche perché lo Stato non avrebbe guadagnato di più e, inoltre, perché dandole in affitto come localita' turistiche la Grecia attirerà maggiori investimenti. Di recente, il quotidiano israeliano Haaretz aveva riferito che il governo dello Stato ebraico aveva preso in considerazione l'acquisto di un'isola greca per farvi svolgere manovre militari ma aveva in seguito rinunciato all'idea giudicandola troppo costosa. Comunque la vendita di terreni pubblici in Grecia e' un argomento praticamente tabu': nel 1996, Atene ed Ankara sfiorarono una guerra nel contenzioso sulla sovranita' su un vero e proprio scoglio disabitato nell'Egeo orientale, Imia (in turco Kardak), da anni rivendicato da entrambe.

La lista stilata dal Taiped comprende isole di una superficie che varia dai 500mila ai tre milioni di metri quadri che potrebbero essere valorizzate come località turistiche di alto livello. Nell'elenco delle 40 isole sono inclusi i nomi di Fleves, al largo di Vouliagmeni, sulla costa a sud di Atene; Neon Styron, presso Evia, e altre isolette vicine a Zakynthos, Alonisos e Skiathos. Oltre alle isole da affittare, il Taiped ha in programma di bandire una gara d'appalto internazionale per la realizzazione di un campo da golf a 18 buche su un terreno di 1.85 milioni di metri quadri sull'isola di Rodi. Nella lista delle proprieta' da privatizzare, cui sono interessati gia' diversi investitori internazionali, c'e' anche l'Hellenikon, la localita' dove sorge il vecchio aeroporto di Atene ormai in disuso, che si estende su un'area di 6.2 milioni di metri quadri, tre volte la superficie del principato di Monaco. (ANSAmed).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo