Libano: creata commissione per negoziare con Fmi

Media, 'presto al via gli attesi negoziati per uscire da crisi'

01 ottobre, 17:12

(ANSAmed) - BEIRUT, 1 OTT - Il governo libanese presieduto dal premier Najib Miqati ha formalizzato nelle ultime ore la creazione della commissione incaricata di negoziare con il Fondo monetario internazionale (Fmi) l'accesso del Libano ai tanto attesi aiuti per uscire dalla sua peggiore crisi finanziaria degli ultimi decenni. I media di Beirut riferiscono stamani che la commissione è stata formata dopo una serie di concertazioni tra il premier Miqati e il presidente della Repubblica Michel Aoun, a capo di uno dei partiti della coalizione al governo e di maggioranza in Parlamento.

La commissione è composta dal vice premier Saade Shami, dai ministri delle Finanze Yussef Khalil e dell'Economia Amin Salam, dal governatore della Banca centrale Riad Salame, e da due consiglieri vicini alla presidenza della Repubblica. Non è chiaro quando e in che modalità cominceranno gli attesi negoziati tra governo libanese e Fmi. Questi erano cominciati durante il precedente governo presieduto da Hassan Diab ma si erano presto interrotti a causa di dissidi politici tra le parti libanesi.

Il Libano ha dichiarato default finanziario nel marzo del 2020.(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo