Turismo: l'Italia riparte, passeggeri crociere +325% sul 2020

I dati di Risposte Turismo, il 29 ottobre l'Italian cruise day

21 ottobre, 14:23

(ANSAmed) - GENOVA, 21 OTT - La riscossa delle crociere in Italia nel 2021 rispetto al terribile 2020 che aveva segnato lo stop causa Covid è nei numeri: 2.740.000 passeggeri movimentati a fine anno, il 325% in più dei 645 mila dell'anno scorso, oltre il quadruplo, e il 293% in più delle toccate nave.

I dati sono stati illustrati alla presentazione della decima edizione dell'Italian cruise day ideato da Risposte Turismo, che si terrà a Savona il 29 ottobre. I numeri raccontano l'avvio della ripresa, anche se il record di 12 milioni di passeggeri del 2019 resta lontanissimo. Il traffico crociere in Italia è tornato ai livelli di 20 anni fa, nel 2001 dopo la caduta l'anno scorso ai valori del 1993. Sul podio si conferma Civitavecchia, con 547.810 passeggeri (+165% rispetto al 2020) e 282 toccate nave (+232%), seguita da Genova con 460 mila passeggeri (+251%) e 147 toccate (206%) e Palermo a 300 mila passeggeri (+299%) e 101 toccate (+197%).

La Liguria guida la classifica delle regioni con 751.802 passeggeri movimentati (+188,4%) e 272 toccate nave, seguita da Lazio (548.153 passeggeri, +167,4%) e Sicilia (497.529, +401,5%) al primo posto per accosti (300).

Nel 2021 l'Italia tornerà a guidare la classifica europea del traffico crocieristico propri scali dopo il sorpasso avvenuto nel 2020 da parte della Spagna. Dei primi 20 porti crocieristici del Mediterraneo 11 (Civitavecchia, Genova, Palermo, Bari, Savona, Napoli, Trieste, Monfalcone, La Spezia, Taranto e Messina) sono italiani, sottolineano i primi dati dell'Italian cruise watch 2021 comunicati oggi. Nella top ten nazionale, guidata come detto da Civitavecchia, Genova e Palermo, seguono Bari (circa 230mila passeggeri movimentati e 116 toccate nave), Napoli e Savona a contendersi la quinta posizione con, rispettivamente, circa 200mila e 180mila passeggeri movimentati e 90 e 67 toccate nave. Trieste, che dovrebbe chiudere l'anno con circa 140 mila passeggeri movimentati e 84 toccate nave, sarà tra i primi porti crocieristici italiani a riavvicinarsi alle performance di traffico passeggeri del 2019. E si registra anche la novità dell'ingresso di Monfalcone e Taranto, rispettivamente 100 mila e quasi 90 mila passeggeri movimentati.

Fra i due si dovrebbe collocare, al nono posto, La Spezia con 90 mila passeggeri (+67%) confermando la presenza di tre porti crocieristici liguri fra i dieci. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo