Napoli e Marsiglia più vicine, firmato Accordo cooperazione

Intesa prevede azioni congiunte in ambito culturale ed economico

02 novembre, 16:51

(ANSAmed) - NAPOLI, 2 NOV - Da oggi Napoli e Marsiglia sono più vicine, con l'Accordo di cooperazione economica tra le due Città Metropolitane, firmato oggi a Napoli. Il Sindaco della Città Metropolitana di Napoli, Gaetano Manfredi, e la Presidente del Département français des Bouches-du-Rhône (Dipartimento delle Bocche del Rodano, di cui Marsiglia è capoluogo) e della Città Metropolitana di Aix-Marseille Provence, Martine Vassal, hanno sottoscritto l'Accordo di Cooperazione decentralizzata, durante una cerimonia oggi nell'aula consiliare del Complesso monumentale di Santa Maria la Nova.

L'intesa prevede lo sviluppo di azioni congiunte in materia di turismo sostenibile e cultura, nella valorizzazione delle arti e del patrimonio artistico, in materia di politiche per i giovani, azioni educative e istruzione superiore, con specifico riferimento all'ambito culturale e della ricerca sulle tematiche comuni quali valori europei, lingua, storia, arte e cultura mediterranei. Programmi comuni sono previsti anche in materia di ambiente (nel settore dello sviluppo sostenibile, delle politiche territoriali e urbanistiche), di scambi di esperienze, conoscenze e competenze, con scambi di esperti, di giovani e rappresentanti di settore. Nell'accordo anche la promozione degli interessi comuni mettendo a sistema le capacità, le opportunità e le reti a disposizione per aumentare l'attrattività di ciascun territorio, anche attraverso progettualità condivise, con la mobilitazione degli attori socio-economici. Insieme con i rappresentanti istituzionali, infatti, sono presenti a Napoli anche diversi operatori economici della Provenza, come rappresentanti della Camera di Commercio Italiana per la Francia di Marsiglia, di Provence Promotion e Provence Tourisme, delegati ai fondi europei.

"Napoli e Marsiglia sono tra le più importanti città portuali del bacino Mediterraneo - ha affermato Manfredi - sono a Sud di Italia e Francia e hanno anche una struttura urbana simile.

Napoli è la terza città più grande, come Marsiglia è la seconda.

Come aree metropolitane sono entrambe terze, Napoli in Italia dietro Roma e Milano, Marsiglia in Francia dopo Lille e Parigi.

Tuttavia sono tra le città più colpite da crisi sociali, educative, economiche e di sicurezza, ma hanno anche un sistema di opportunità comuni come il porto, il valore turistico e culturale dei territori, la possibilità di intercettare e utilizzare fondi europei. Abbiamo radici comuni, entrambe fanno risalire la propria nascita al periodo della Magna Grecia. Tutto questo ci ha spinto a sottoscrivere oggi questo importante atto di convergenza, per rafforzare i rispettivi ruoli nello scacchiere del Mediterraneo, sempre più snodo nevralgico".

"Siamo tutti coscienti della necessità - ha affermato Martine Vassal, Presidente del Dipartimento delle Bocche del Rodano e della Città Metropolitana di Aix Marseille Provence - di rafforzare la cooperazione e gli scambi tra le collettività territoriali del Sud Europa, che condividono una storia comune e simili problematiche. Insieme, mutualizzando le nostre forze, faremo crescere i nostri territori".(ANSAmed). (ANSA).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati