Draghi ad Algeri, vede Tebounne per intesa sul gas

Prevista intesa intergovernativa e accordo Eni-Sonatrach

11 aprile, 16:35

Il premier Mario Draghi Il premier Mario Draghi

ALGERI - Il presidente del Consiglio, Mario Draghi, è giunto oggi ad Algeri per incontrare il Presidente della Repubblica algerina, Abdelmadjid Tebboune.

Prima del bilaterale, il premier visiterà il Monumento del Martire. La missione del premier in Algeria, accompagnato dai ministri degli Esteri Luigi Di Maio e della Transizione ecologica Roberto Cingolani, ha l'obiettivo di siglare un primo accordo per incrementare le forniture di gas dal Paese che già rappresenta il 31% del nostro import (secondo solo alla Russia), ma si inserisce in un percorso di rilancio delle relazioni tra i due Paesi avviato dopo il 2019, che ha visto a novembre scorso la visita di Sergio Mattarella.

Dopo l'incontro con Tebounne al palazzo presidenziale - occasione per parlare del Vertice intergovernativo previsto ad Algeri nei prossimi mesi dopo l'ultimo di Roma del 2015 -, Draghi presiederà alla firma di un Protocollo di intesa intergovernativa sull'energia e di un accordo tecnico tra Eni - nella delegazione italiana è presente anche l'ad, Claudio Descalzi - e Sonatrach, il gruppo energetico algerino. Il premier si sposterà poi all'ambasciata italiana di Algeri dove incontrerà la comunità italiana: sono circa 200 le imprese con presenza stabile in Algeria, impegnate nel campo energetico ma anche nei settori delle infrastrutture e delle grandi opere. A chiudere la visita una cena con il Presidente Tebboune, dopo la quale il premier rientrerà in Italia.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo