Serbia: gas naturale rincara del 9% dal primo agosto

Rinnovato accordo con Russia per forniture a prezzi di favore

07 luglio, 16:08

Il presidente serbo Aleksandar Vucic e Vladimir Putin in una foto d'archivio Il presidente serbo Aleksandar Vucic e Vladimir Putin in una foto d'archivio

BELGRADO - In Serbia il prezzo del gas naturale aumenterà del 9% a partire dal prossimo primo agosto. Ne ha dato notizia oggi Srbijagas, la compagnia di distribuzione del gas nel Paese balcanico. In una nota postata sul proprio sito internet si precisa che dall'inizio di agosto il prezzo sarà aggiornato a 28,94 dinari a metro cubo. Un euro vale circa 117 dinari. A tale rincaro, ha osservato Srbijagas, ha dato il proprio assenso l'Agenzia nazionale per l'energia.

La Serbia, che mantiene stretti rapporti di amicizia e alleanza con la Russia e grazie alle buone relazioni personali tra i presidenti Aleksandar Vucic e Vladimir Putin, ha rinnovato nelle scorse settimane un accordo per il prosieguo di forniture di gas russo a prezzi di grande favore e di molto inferiori a quelli praticati sui mercati internazionali. Una delle ragioni principali questa, insieme all'appoggio sul dossier Kosovo, per le quali Belgrado si rifiuta di aderire alle sanzioni occidentali contro la Russia per il suo intervento armato in Ucraina, invocando i suoi interessi nazionali.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati