Borrell, il Mediterraneo non è solo sinonimo di migrazioni

Ministri Esteri a Barcellona per il sesto forum dell'UpM

29 novembre, 15:34

MADRID - Per gli europei il Mediterraneo non può essere solo "sinonimo di migrazioni", bensì anche "uno strumento di cooperazione" in quanto rappresenta "la porta d'ingresso dell'Africa": lo ha affermato Josep Borrell, alto rappresentante dell'Unione europea per gli Affari Esteri, al forum dell'Unione per il Mediterraneo (UpM) in corso a Barcellona.

"Oggi nel Mediterraneo ci sono troppi conflitti e instabilità politica", ha detto Borrell, "a volte sembra più una frontiera che separa due mondi con enormi differenze economiche e sociali che non un nesso di unione". Secondo l'alto rappresentante Ue, ci sono invece "immense possibilità di partnership" tra l'Ue e i Paesi del Mediterraneo in particolare su temi come il cambiamento climatico e l'energia.

Accanto a Borrell, è intervenuto in conferenza stampa anche il segretario generale dell'UpM, Nasser Kamel, che ha sottolineato come al forum di quest'anno ci sia stata una partecipazione "record" di rappresentanti dei membri dell'organizzazione. Borrell e Kamel sono stati accompagnati dal ministro degli Esteri spagnolo José Manuel Albares e quello del Regno di Giordania, Ayman Safadi.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo