Isis: Turchia non parteciperà, ma appoggerà offensiva Mosul

"Non saremo parte di un conflitto armato in Iraq o Siria", dice

05 marzo, 11:18

Il primo ministro turco  Ahmet Davutoglu Il primo ministro turco Ahmet Davutoglu

(ANSAmed) - ANKARA - Il premier turco, Ahmeyt Davutoglu, ha indicato che Ankara non parteciperà direttamente all'attesa offensiva contro l'Isis a Mosul ma l'appoggerà: lo riferisce la stampa di Ankara.

Nell'aereo che lo porta verso gli Usa, Davutoglu ha detto ai cronisti: "Non saremo parte di un conflitto armato in Iraq o in Siria", e ha aggiunto: "Sosterremo l'offensiva a Mosul, ma non prenderemo parte direttamente al conflitto".

Nei giorni scorsi il governo turco ha inviato due aerei cargo con materiale militare a Baghdad. Finora Ankara è rimasta ai margini della coalizione internazionale anti-Isis, negando fra l'altro agli Usa l'utilizzo della base aerea strategica di Incirlik per gli attacchi contro i jihadisti.

Dopo colloqui ieri a Baghdad con il collega iracheno, Khaled al-Obeidi, il ministro della difesa turco, Ismet Yilmaz, ha detto che Ankara è "al fianco dell'Iraq nell'operazione a Mosul". "Siamo pronti a dare ogni tipo di assistenza logistica e di intelligence all'Iraq nella lotta contro il terrorismo", ha aggiunto, citato dall'agenzia semi-ufficiale Anadolu. (ANSAmed).

.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati