Islam: campagna imam tunisini per diritti delle donne

Lanciata campagna contro violenze e letture discriminanti Corano

02 settembre, 20:12

Il logo della campagna Imams for She Il logo della campagna Imams for She

TUNISI - "Imams For She". Questo il nome della campagna lanciata oggi a Tunisi dall'associazione tunisina "Coexistence", volta a promuovere i diritti delle donne e garantire la parità tra i generi chiamata.

L'azione di Imams For She, ha spiegato alla stampa il presidente di Coexistence Ramy Ben Othman, rientra nella iniziativa globale del marzo 2015 dell'Ong "Muslims for Progressive Values" volta a contrastare i richiami all'odio, alla discriminazione, all'esclusione e alla violenza diffusi in tutti i paesi del mondo e basati su interpretazioni non corrette e misogine del Corano e della Sunna. Interpretazioni che conducono a violazioni dei diritti umani e all'emarginazione della donna in alcuni paesi a maggioranza musulmana e all'interno delle comunità islamica nei paesi occidentali, ha detto ancora Ben Othman. Il quale spera di coinvolgere in questa iniziativa religiosi, imam, ulema e intellettuali musulmani nella difesa attiva dei diritti delle donne e della loro autonomia sociale, economica e culturale.

Imams For She si impegnerà nella diffusione della cultura della tolleranza e della parità uomo-donna anche attraverso la pubblicazione di materiali educativi e sessioni di formazione per giornalisti, insegnanti e altre personalità influenti. 

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo