Gaza: Sisi, basta scontri, si spera in una loro fine

Presidente egiziano, attraverso un 'atto comune'

17 maggio, 11:05

(ANSAmed) - IL CAIRO, 17 MAG - Il presidente egiziano Abdel Fattah al-Sisi ha esortato a una fine degli scontri fra Hamas e Israele e ha segnalato che si spera in un "atto comune" che riporti la pace. "Sisi: bisogna che la calma torni immediatamente e con urgenza, che la violenza e le uccisioni finiscano", ha scritto Al Arabiya su twitter e in sovrimpressione riportando dichiarazioni del leader egiziano.

"Sisi: faremo ogni sforzo. C'è speranza in un atto comune che metta fine al conflitto", scrive ancora la tv panaraba.

Le dichiarazioni sono state rese ieri sera a giornalisti a Parigi dove il capo di Stato egiziano partecipa alla conferenza sul Sudan, precisa l'agenzia egiziana Mena. Dopo aver sottolineato che la situazione nella Striscia di Gaza richiede urgentemente una fine del conflitto, Sisi ha affermato che "l'Egitto sta compiendo sforzi in questo quadro e l'attuale speranza risiede in un atto collettivo per porre fine alla violenza", riporta l'agenzia.

L'Egitto, Paese a maggioranza islamica, ha rapporti con Israele fin dal 1979 e fino all'agosto scorso era l'unico Stato arabo ad intrattenerli assieme alla Giordania (quest'ultima dal 1994). Il Cairo si è sempre profilato come un mediatore fra Palestinesi ed Israeliani. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo