Libano: al via conferenza donatori in sostegno all'esercito

Italia guida iniziativa assieme a Francia e Onu

17 giugno, 17:13

BEIRUT - Assieme alla Francia e all'Onu l'Italia inaugura oggi la conferenza internazionale dei Paesi che intendono raccogliere decine di milioni di dollari per sostenere l'esercito del Libano, alle prese con la sua peggiore crisi economica degli ultimi trent'anni e travolto da una tensione politica e sociale senza precedenti. La conferenza virtuale è ospitata dalla Francia e mira a raccogliere fondi non per armamenti e munizioni ma per sostegno logistico, incluso quello alimentare. Alla conferenza partecipano anche paesi della regione.

Da quasi due anni il Libano vive una situazione di continuo peggioramento della situazione finanziaria e nel marzo del 2020 il governo ha dichiarato default. In questo contesto, la lira locale ha perso circa il 90% del suo valore rispetto al dollaro e l'Onu stima che più della metà della popolazione vive oggi sotto la soglia di povertà. I circa 80mila militari libanesi hanno perso in questi mesi gran parte del loro potere d'acquisto e nelle mense dell'esercito non si serve più carne da più di un anno. L'esercito è però chiamato a svolgere la funzione di mantenimento dell'ordine pubblico in un contesto di periodiche proteste popolari contro il carovita e la corruzione della classe politica al potere da decenni.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo