Tunisia: indagine per lobby partiti Ennhadha e Qalb Tounes

E altre istituzioni e imprese pubbliche

28 luglio, 17:30

(ANSAmed) - ROMA, 28 LUG - Il pool giudiziario di Tunisi, competente per i reati economico finanziari, ha aperto una serie di indagini nei confronti di partiti politici, istituzioni e imprese pubbliche. Lo ha reso noto il portavoce e procuratore presso il Tribunale di Tunisi, Mohsen Dali, in una dichiarazione al media locale Business News. Tra i fascicoli, quelli relativi ai contratti di lobbying, pubblicati dal quotidiano in lingua araba Al Maghreb, in base ai quali la procura ha avviato indagini nei confronti del partito islamico Ennahdha, del suo alleato modernista Qalb Tounes e dell'associazione "3ich Tounsi" per "contratti di gruppi di pressione e lobbying" e l'ottenimento di "finanziamenti esteri illegali" per le loro campagne elettorali.

Secondo Al Maghreb sarebbero indagati diversi esponenti dei due partiti e altri personaggi pubblici, Altro fascicolo aperto è quello relativo alla falsificazione del rapporto finale della Commissione Verità e Dignità (Ivd), organo di giustizia transizionale ormai sciolto per fine mandato, in relazione alla vicenda della Banque franco-tunisienne (Bft).

Il tribunale ha anche esaminato il caso di sospette operazioni amministrative in relazione alla manutenzione dei motori degli aerei della compagnia di bandiera Tunisair, ha detto Daly. Un'altra indagine per corruzione è stata aperta per la cattiva gestione di fondi pubblici durante la presidenza di Chawki Tabib presso l'Autorità nazionale per la lotta alla corruzione (Inlucc). (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo