La Serbia celebra la Giornata dell'unità del popolo

Con l'entità serbo-bosniaca. Venti nazionalpatriottici

15 settembre, 16:01

(ANSAmed) - BELGRADO, 15 SET - In Serbia e in Republika Srpska (RS), l'entità a maggioranza serba della Bosnia-Erzegovina, si celebra oggi la Giornata dell'unità del popolo serbo, della libertà e della bandiera nazionale, una nuova festività voluta dal presidente serbo Aleksandar Vucic e dalla dirigenza serbo-bosniaca sull'onda delle crescenti pulsioni nazionalpatriottiche che caratterizzano sempre più la politica di Belgrado.

Una politica muscolare e assertiva, incarnata dal presidente Vucic, che mira a fare della Serbia un Paese stabile e forte economicamente e militarmente, una sorta di 'mini-potenza' regionale, alla quale i Paesi vicini nei Balcani occidentali guardano per questo con sospetto e timore. In giornata i due parlamenti, serbo e serbo-bosniaco, adotteranno per l'occasione un provvedimento a difesa della scrittura in cirillico, ritenuta un tratto e un valore tradizionale e distintivo della cultura serba.

La cerimonia ufficiale è in programma nel tardo pomeriggio in una piazza centrale di Belgrado, alla presenza del presidente Vucic, del leader serbo-bosniaco Milorad Dodik e del patriarca serbo ortodosso Porfirije. Per la festività odierna è stata allestita in un grande parco cittadino una esposizione di armamenti e equipaggiamento militare, visitata stamane dal presidente Vucic. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo