Libia: nuovo intoppo istituzionale per voto 24 dicembre

Alto Consiglio di Stato chiede congelamento leggi elettorali

13 ottobre, 10:20

(ANSAmed) - IL CAIRO, 13 OTT - In Libia un nuovo intoppo istituzionale mette a rischio le elezioni chieste dall'Onu per pacificare e consolidare politicamente il Paese. "Il presidente dell'Alto Consiglio di Stato (Hsc), Khaled Al-Mishri, chiede all'Alta Commissione elettorale nazionale di congelare le leggi elettorali approvate unilateralmente dalla Camera dei rappresentanti in violazione dell'accordo politico fino a quando non sarà raggiunto un consenso con l'Hsc" su queste normative: lo riferisce un tweet del sito Libya Observer.

Già l'altro ieri al-Mishri aveva incontrato giuristi a Tripoli per elaborare "una strategia legale" contro le deliberazioni del Parlamento (Hor).

La legge sulle elezioni parlamentari era stata approvata il 4 ottobre scorso da soltanto una cinquantina su 200 deputati "in violazione dell'Accordo politico libico" aveva denunciato l'Hsc.

L'Hor aveva già trasmesso alla Commissione elettorale la legge sulle presidenziali che non era stata nemmeno messa ai voti e che era stata respinta anch'essa dall'Hsc anche perché consente la candidatura di militari come il generale Khalifa Haftar. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo