Strasburgo, Malta garantisca tutela media, rifugiati e donne

Commissaria diritti umani dopo la visita nel Paese

18 ottobre, 13:40

(ANSAmed) - BRUXELLES, 18 OTT - "Le autorità" di Malta "dovrebbero iniziare a mettere in atto rapidamente le riforme" necessarie a "garantire la sicurezza dei giornalisti ed affrontare la sfiducia nei media". Lo ha affermato la Commissaria per i diritti umani del Consiglio d'Europa, Dunja Mijatovic, dopo una visita nel Paese, esortando inoltre a dare attuazione alle raccomandazioni di un rapporto sull'assassinio della giornalista Daphne Caruana Galizia e le relative responsabilità.

La commissaria ha anche osservato che sui diritti dei rifugiati restano incertezze sulle garanzie relative ad alcune misure di detenzione ed ha sollecitato le autorità ad agire per garantire condizioni dignitose ai migranti detenuti nel centro di Safi. Mijatovic è intervenuta infine sui diritti delle donne, invitando le autorità maltesi a intensificare le misure per rafforzare le pari opportunità. La commissaria ha sottolineato che "il fatto che l'aborto sia ancora criminalizzato e stigmatizzato non solo mette a rischio la salute delle donne maltesi, ma influisce anche sul loro uguale godimento di altri diritti umani". (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo