Francia: ciclone Zemmour su presidenziali, scenari stravolti

Sondaggio, Républicains fuori da ballottaggio, gauche a pezzi

22 ottobre, 16:22

(ANSAmed) - PARIGI, 22 OTT - Il ciclone Zemmour si abbatte sulle presidenziali francesi della prossima primavera. Se pochi mesi fa il duello al ballottaggio Macron-Le Pen, un bis di 5 anni fa, era dato per scontato, oggi un secondo sondaggio - pubblicato da Le Monde - dà il polemista di estrema destra al secondo turno in lizza con il presidente uscente. Eric Zemmour prende voti anche alla destra istituzionale, i Républicains, che al momento non hanno candidati in grado di arrivare alla sfida finale. Della gauche, come nel 2017, restano soltanto frammenti o poco più.

Se Emmanuel Macron finora è dato da tutti i sondaggi come votato da un quarto dell'elettorato e vincente al ballottaggio con qualunque avversario gli sia di fronte, la qualificazione al secondo turno della candidata del Rassemblement National, fortemente indebolita dalla concorrenza di Zemmour, non è più scontata, anzi. Il suo 16-17% che un nuovo sondaggio Ipsos proprio per Le Monde gli assegna, Eric Zemmour lo sottrae alla Le Pen ma anche ai Républicains, che non accederebbero al momento al ballottaggio né se il portabandiera sarà, come probabile, Xavier Bertrand, né se si candideranno Valérie Pécresse o Michel Barnier. Nella prima e più gettonata ipotesi, il sondaggio vede Macron fra il 23,1 e il 24,9%, seguito da Zemmour fra il 15,2 e il 16,8%, Marine Le Pen fra il 14,3 e il 15,7% e a seguire Bertrand (12,3%-13,7%), l'ecologista Yannick Jadot (8,4-9,6%), il radicale di sinistra Jean-Luc Mélenchon (7,4-8,6%) e la sindaca socialista di Parigi, Anne Hidalgo, che non riesce a schiodarsi da un deludente 4,5-5,5%. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo