Libano: governo, finiti i soldi per rilascio dei passaporti

Mancano fondi per pagare società francese che stampa i libretti

29 aprile, 16:51

BEIRUT - Le autorità del Libano, Paese al collasso economico e che ha dichiarato default finanziario due anni fa, non hanno più i soldi per emettere dei nuovi passaporti ai cittadini. Lo ha annunciato nelle ultime ore la Sicurezza generale, l'agenzia governativa che si occupa tra l'altro del rilascio del documento di viaggio.
L'annuncio è stato fatto a poche ore dalla diffusione di un sondaggio, elaborato da Arab Barometer, secondo cui circa la metà della popolazione libanese "tenta di lasciare il Libano in cerca di opportunità migliori all'estero". Secondo Arab Barometer, il 48% degli intervistati libanesi intende abbandonare il Libano, paese dove - secondo l'Onu - più dell'80% della popolazione residente vive ormai in povertà.
La Sicurezza generale ha dal canto suo annunciato di aver sospeso il rilascio degli appuntamenti online sulla piattaforma Internet dedicata a causa dell'esaurimento dei libretti. Nuovi libretti non possono essere acquistati perché la Sicurezza generale ha esaurito i fondi allocati per pagare una società privata francese, incaricata di produrre i libretti. Intervenuto ai media locali, il direttore della Sicurezza generale, il generale Abbas Ibrahim, ha assicurato che gli appuntamenti già fissati fino all'aprile del 2023 saranno comunque rispettati.
"Dopo questa data - ha detto - le riserve di passaporti saranno esaurite". Il collasso economico libanese, palesatosi dall'autunno del 2019, ha spinto un gran numero di famiglie a lasciare il paese. In questi due anni c'è stato un incremento esponenziale delle richieste di rilascio dei passaporti.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati