Spagna: Governo, meno tasse per il 50% dei lavoratori

Madrid, tassa straordinaria sui redditi da 3 mln euro in su

29 settembre, 15:59

(ANSAmed) - MADRID, 29 SET - Il governo di centro-sinistra spagnolo guidato da Pedro Sánchez ha annunciato che punta a lanciare un nuovo pacchetto di misure fiscali per attutire l'elevata inflazione: secondo quanto spiegato in conferenza stampa dalla ministra del Tesoro, María Jesús Montero, le principali novità sono agevolazioni che permetteranno di pagare meno tasse al "50% dei lavoratori" e per piccole e medie imprese, mentre, dall'altro lato, sarà introdotta un'imposta straordinaria per "grandi fortune".

In dettaglio, Madrid punta a esigere meno Irpef su stipendi dei lavoratori dipendenti e fatturati degli autonomi con "redditi medio-bassi" e importi ridotti sull'imposta delle società per le aziende con maggiori difficoltà di liquidità.

Dall'altro lato, il governo punta a compensare questi sconti fiscali con maggiori tributi sui redditi di capitale e un'imposta temporanea, valida per il 2023 e il 2024, per ricavare 1,5 miliardi di euro tassando i redditi netti a partire dai 3 milioni di euro: si tratta, ha spiegato Montero, di un tributo che interesserà circa 23.000 contribuenti nel Paese, ovvero lo 0,1% della popolazione.

L'annuncio del pacchetto, una proposta formulata dal Partito Socialista e Unidas Podemos nel quadro di un più ampio negoziato (non ancora concluso) sulla prossima legge di bilancio, arriva in un momento in cui anche varie regioni hanno annunciato nuove misure fiscali: provvedimenti che cambiano a seconda del colore politico delle amministrazioni in carica.

"La nostra non è una riduzione generalizzata delle tasse", ha detto in conferenza stampa la ministra Montero, "bensì un aiuto per i più vulnerabili". (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati