Gerusalemme: 'reazione a profanazione Luoghi santi', Jihad

Messaggio diretto a esponenti estrema destra Smotrich e Ben Gvir

23 novembre, 13:17

(ANSAmed) - TEL AVIV, 23 NOV - Le esplosioni verificatesi a Gerusalemme sono "operazioni eroiche" lanciate per ricordare agli israeliani che i luoghi santi islamici rappresentano "una linea rossa" che non deve essere oltrepassata. Lo ha affermato Daoud Shehab, un dirigente della Jihad islamica, citato dalla radio pubblica israeliana Kan.

Shehab ha diretto in particolare il proprio avvertimento a due dirigenti dell'estrema destra israeliana, Bezalel Smotrich e Itamar Ben Gvir, accusandoli di aver ''fatto irruzione'' nella Spianata delle Moschee di Gerusalemme.(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati