Ue-Libia-Sahel: Del Re, da Tunisi via a iniziativa One Desert

Dichiarazione comune sottolinea importanza approccio regionale

24 novembre, 11:37

(ANSAmed) - TUNISI, 24 NOV - E' stata lanciata da Tunisi, a conclusione della conferenza regionale sulla cooperazione transfrontaliera tra Libia e Paesi del Sahel, organizzata dalla missione dell'Unione europea di assistenza alle frontiere in Libia (Eubam) - in collaborazione con la rappresentante speciale dell'Ue per il Sahel, la cellula di consulenza e coordinamento regionale (Racc) e il programma Ct-Just, "l'iniziativa One Desert".

Lo annuncia sulla sua pagina Facebook la rappresentante speciale dell'Ue per i Paesi del Sahel, Emanuela Del Re, precisando di aver sviluppato One Desert "sulla base degli input emersi nel convegno" organizzato a Tunisi "sulla cooperazione transfrontaliera tra Libia e Sahel con tutti i paesi e molti attori rilevanti del Sahel e della Libia". "One Desert garantisce un forte seguito a questo straordinario esercizio", scrive ancora Del Re. L'iniziativa di Tunisi si è conclusa con la firma di una "Dichiarazione congiunta" che secondo il capo di Eubam Libia, Natalina Cea, "testimonia l'importanza della cooperazione transfrontaliera tra Libia e Sahel". Nella dichiarazione i rappresentanti di Burkina Faso, Chad, Libia, Mali, Mauritania e Niger, su iniziativa delle varie parti Ue, "esprimono la loro ferma convinzione dell'importanza di un approccio regionale nel rafforzamento della gestione e della sicurezza delle frontiere" e "il desiderio di vedere Ue e comunità internazionale supportare gli sforzi comuni per rafforzare la cooperazione comune transfrontaliera tra Libia e la regione del Sahel". "Auspichiamo la creazione di un Comitato che comprenda i rappresentanti di ogni Paese e partner, per assicurare i seguiti e l'implementazione delle decisioni emerse da questa conferenza" conclude la dichiarazione. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati