Panzeri e Visentini, due volti noti al Pe e nei sindacati Ue

Uno eurodeputato per 15 anni, l'altro a lungo a capo della ETUC

09 dicembre, 16:30

(ANSAmed) - BRUXELLES, 9 DIC - Antonio Panzeri e Luca Visentini, fermati dalla giustizia belga questa mattina nell'ambito di un'inchiesta per sospetta corruzione che coinvolgerebbe anche il Qatar, sono due personalità piuttosto conosciute negli ambienti brussellesi. Panzeri è stato eurodeputato per tre mandati, dal 2004 al 2019. Originario del bergamasco, membro della direzione dei Ds, Panzeri è stato eletto all'Eurocamera nella lista Uniti nell'Ulivo ed è stato riconfermato a Strasburgo alle Europee del 2009. Nel 2014 è stato eletto eurodeputato una terza volta, nelle liste del Pd ma nel 2017 ha lasciato i Dem per aderire ad Articolo I.

All'Eurocamera ha ricoperto diversi incarichi ed è stato, tra l'altro, presidente della sottocommissione dei diritti umani.

Luca Visentini è stato per diversi anni il punto di riferimento dei sindacati europei. Ha cominciato nella Uil del Friuli Venezia Giulia e nel maggio 2011, al congresso di Atene, è stato eletto segretario confederale della ETUC, l'European Trade Union Confederation, ovvero la confederazione dei sindacati europei. Nel 2015 è stato eletto segretario generale, sempre della ETUC e nel 2019 è stato riconfermato. Il suo addio all'ETUC è recentissimo: al congresso di Melbourne di fine novembre, infatti, Visentini ha vinto le elezioni come segretario generale della ITUC (International Trade Uniion Confederation), la più grande confederazione sindacale del mondo.(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati