Il Mondiale di rally Cross-Country parte dall'Andalusia

1.200 km in 4 giorni, mondiale si chiuderà in Arabia Saudita

07 maggio, 12:27

(ANSAmed) - NAPOLI, 07 MAG - Parte il 12 maggio in Andalusia e poi metterà alla prova i piloti tra le montagne del Kazakistan e della Russia prima di rituffarli sul Mediterraneo, dal Marocco al Portogallo, dagli Emirati all'Arabia Saudita. E' il Mondiale Fia del Cross-Country Rallies, che quest'anno ha un calendario più ampio che porterà i piloti su diversi terreni con le loro auto. Tra le novità di questa stagione c'è la tappa in Arabia Saudita mentre il rally in Andalucia è alla sua seconda edizione e darà il via al Mondiale che lo scorso anno è stato cancellato a causa del covid19.

Nella zona di Villamartin i piloti affronteranno percorsi da 200 o 300 chilometri al giorno in percorsi a metà tra zone desertiche e zone collinari, ma tutti i piloti sono pronti a esordire sulle nuove auto: l'11 e 12 maggio ci saranno i check di preparazione delle macchine e poi dal 13 partiranno le giornate di gara in tutti i territori tipici dell'Andalusia: quattro giornate di rally che metterà alla prova nel Mondiale ma anche che li preparerà alla prossima edizione della Dakar. In tutto saranno 1.244 i chilometri di gare nella province di Cadice, Siviglia e Cordoba. Il Mondiale al termine delle sette gare in giro per il mondo si chiuderà con le giornate finali in Arabia Saudita a novembre. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo