Oggi torna la Natalonga per l'Europa

Gara di nuoto dall'isola di Santo Stefano a Ventotene

17 luglio, 08:53

ROMA - Dall'isola di Santo Stefano alla spiaggia Calanave di Ventotene, 1700 metri a nuoto all'origine del sogno europeo, per riaffermare i valori fondanti dell'Unione e rivendicare una nuova Europa basata sull'uguaglianza dei diritti. E' questa la Natalonga per l'Europa, gara non competitiva in acque libere organizzata dall'associazione EuropaNow! con Acmos e la Fondazione Benvenuti in Italia, in collaborazione con il Comune di Ventotene e la Rappresentanza in Italia della Commissione europea, che si tiene oggi.

Come riferito in una nota, questa terza edizione è dedicata all'80esimo anniversario del Manifesto di Ventotene, il testo redatto da Altiero Spinelli, Ernesto Rossi e Eugenio Colorni, che nel 1941 ebbero la forza di immaginare un'Europa libera, unita e solidale in un momento in cui il continente sembrava destinato a subire per sempre il giogo del nazifascismo.

"Bisogna raccontare a tutti e soprattutto ai giovani, quello che è accaduto nel '900, chi erano quei confinati a Ventotene e perché li avevano mandati lì. La memoria è la cosa più importante, perché se noi facciamo di tutto per dimenticare quello che abbiamo fatto, allora tutto può ricominciare esattamente come prima", è il messaggio che la scrittrice italo-ungherese Edith Bruck, premio Strega Giovani 2021, ha voluto mandare con un video ai partecipanti della Natalonga.

"In occasione della Conferenza sul Futuro dell'Europa (CoFoE) che si è aperta a maggio, dobbiamo ispirarci alla lungimiranza degli autori del Manifesto", dice Eric Jozsef, co-fondatore di EuropaNow!, sottolineando come "i mesi bui della pandemia ci hanno ricordato quanto l'Europa sia una costruzione essenziale.

Rimane però da portare a termine il sogno dei padri fondatori, superare le resistenze degli Stati nazionali, per realizzare una Unione ancora più forte e vicina ai cittadini".

Nell'ambito della manifestazione, sull'isola pontina è stato presentato venerdì il progetto EuReCa - European Republican Cafés, una rete di caffè che saranno altrettanti luoghi di confronto sul futuro dell'Unione, con l'obiettivo di aprire la strada a una Repubblica d'Europa. Oltre alle tre associazioni promotrici della Natalonga, il progetto EuReCa è sostenuto anche da European Democracy Lab di Berlino, da New Europeans, fondata dall'ex parlamentare britannico Roger Casale e dal sito d'informazione Voxeurop, basato a Parigi. La Natalonga per l'Europa ha ricevuto il patrocinio della Regione Lazio.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo