Calcio: Al Ahly vince la decima Champions League africana

Egiziani battono 3-0 sudafricani Kaizer Chief, festa al Cairo

19 luglio, 15:33

L'Al Ahly esulta dopo aver vinto la decima Champions League africana L'Al Ahly esulta dopo aver vinto la decima Champions League africana

NAPOLI - Missione compiuta per gli egiziani dell'Al Ahly che hanno battuto 3-0 i sudafricani del Kaizer Chief e vinto la Champions League africana. E' la decima Champions africana per il club egiziano, che detiene il record continentale, la seconda consecutiva dopo quella del 2020.

La vittoria a Casablanca è arrivata nella ripresa, dopo l'espulsione nel recupero del primo tempo di Happy Mashiane per un intervento pericoloso su Tawfik Akram: il calciatore era stato ammonito ma poi il Var ha indotto l'arbitro a tirare fuori il cartellino rosso. Nella ripresa in superiorità numerica l'Al Ahly ha dilagato con i gol di Mohamed Sherif, Magdy Afsha e Mohamed Elsoulia. La squadra sudafricana ha tentato di rientrare in partita ma la difesa egiziana ha tenuto bene.

L'Al Ahly ha festeggiato nello stadio di Casablanca vuoto, ma grandi feste ci sono state al Cairo. La squadra è stata accolta all'aeroporto della capitale egiziana dal ministro della Gioventù e dello Sport e dal ministro dell'Aviazione, con il governo che si è unito alla festa. "La Champions League - ha detto a fine gara l'esterno Hussein El-Shahat - è il trofeo che i tifosi dell'Al Ahly sognano sempre e ci siamo impegnati al massimo per fare il bis dopo l'anno scorso. Nella finale il tecnico all'intervallo ci ha detto che dopo la superiorità numerica non dovevamo avere fretta, dovevamo continuare a cercare il gol pensando e ci siamo riusciti".

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo