Turismo: la Francia punta su europei per rilanciare il settore

Al via campagna per attrarre turisti da 10 mercati di prossimità

11 maggio, 18:05

Il litorale di Nizza Il litorale di Nizza

PARIGI - Come recuperare i 90 milioni di turisti che visitarono la Francia nel 2019, prima della crisi sanitaria legata al coronavirus? La Francia lancia oggi una campagna di rilancio del comparto turistico, con la speranza di tornare sul podio delle frequentazioni, davanti a colossi come Italia, Grecia e Spagna.

Il segretario di Stato al Turismo, Jean-Baptiste Lemoyne, lo ha detto più volte: vuole un'estate "bleu-blanc-rouge", in riferimento al tricolore blu bianco e rosso della Francia. Per questo, oggi prende il via la campagna #ExploreFrance con 'Atout France', per attrarre verso il Paese i turisti di "dieci mercati europei di prossimità" (Italia, Regno Unito, Germania, Olanda, Belgio, Svizzera, Spagna, Danimarca, Svezia, Austria). Una campagna di portata europea per la quale sono stati investiti circa 10 milioni di euro.

"E' importante mostrare che c'è una volontà politica di srotolare il tappeto rosso ai nostri vicini europei - dice Lemoyne intervistato dalla France Presse -. La nostra clientela europea rappresenta i tre quarti della nostra clientela internazionale".

In Francia, il turismo ha generato introiti per 57 miliardi di euro nel 2019 (il 7,5% del Pil) ed ha creato 2,87 milioni di posti di lavoro. Nel 2020, a causa del nemico invisibile, gli introiti sono stati dimezzati.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo