Egitto, pesanti perdite per hotel che ospitano ucraini bloccati

Sono circa 16 mila i turisti che non possono rimpatriare

01 marzo, 17:20

Un resort a Sharm el Sheikh Un resort a Sharm el Sheikh

IL CAIRO - Il costo giornaliero per l'Egitto creato dai turisti ucraini bloccati in località turistiche egiziane è "tra le 50 e le 100 mila sterline", quindi fra i 2.850 e i 5.700 euro, per ogni struttura alberghiera. Lo segnala su Facebook il sito di opposizione Mada Masr citando un componente del "consiglio di amministrazione delle strutture turistiche" egiziane, Ali Mansour.

In caso di "prosecuzione della crisi e difficoltà nel ritorno degli ucraini" è "possibile" che l'Unione egiziana delle Camere turistiche "aiuti a risarcire i proprietari degli stabilimenti negoziando con il governo", ha prospettato Mansour.

Secondo l'incaricato d'affari dell'Ambasciata ucraina in Egitto, Ruslan Nechai , sono "16mila" i turisti ucraini bloccati a Sharm el Sheikh, Hurghada e Marsa Alam, le tre maggiori stazioni balneari egiziane sul Mar Rosso.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati