Vaccini: Ue dona 651mila dosi Pfizer ai Balcani occidentali

Finanziate dalla Commissione e distribuite con sostegno Austria

20 aprile, 14:14

(ANSAmed) - BRUXELLES, 20 APR - L'Unione europea consegnerà nelle prossime settimane 651mila dosi Pfizer-BioNTech ai sei Paesi dei Balcani occidentali. Le dosi sono finanziate dalla Commissione Ue e saranno distribuite con il sostegno dell'Austria. Lo ha annunciato il commissario Ue per l'Allargamento, Oliver Varhelyi. La prima consegna a tutti i partner della regione è prevista per maggio, seguiranno invii a cadenza regolare fino ad agosto.

"E' fondamentale accelerare ovunque le campagne di vaccinazione. Sono lieta di annunciare che abbiamo assicurato dosi per aiutare a vaccinare gli operatori sanitari e altri gruppi vulnerabili nei Balcani occidentali. L'Unione europea è al fianco dei nostri partner nella regione, che ci hanno chiesto sostegno", ha detto la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, ringraziando l'Austria "per aver facilitato la distribuzione" attraverso la finalizzazione di accordi legali con il produttore e i partner della regione.

Delle 651mila dosi complessive, 145mila andranno all'Albania, 95mila al Kosovo, 119mila alla Macedonia del Nord, 36mila alla Serbia, 42mila al Montenegro e la quota più alta, 214mila, alla Bosnia-Erzegovina.(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo