Balcani: Varhelyi, 'Open Balkan' accelera cammino verso Ue

Commissario europeo a vertice Ohrid.Regione ha enorme potenziale

08 giugno, 15:25

(ANSAmed) - BELGRADO, 8 GIU - Per il commissario Ue all'allargamento Oliver Varhelyi, l'iniziativa 'Open Balkan' può contribuire ad accelerare il cammino dell'intera regione verso la piena integrazione nell'Unione europea. "Penso che 'Open Balkan' non sia solo una buona idea, tale iniziativa è la possibilità che nella regione vi siano cambiamenti e che si superino le sfide che ha di fronte. Questa iniziativa può rappresentare la possibilità di accelerare il percorso verso la Ue", ha detto il commissario intervenendo al vertice di 'Open Balkan' in corso a Ohrid, nella Macedonia del Nord.

Una vera integrazione comincia dall'economia, e dal sociale - ha osservato Varhelyi sottolineando come il progetto 'Open Balkan' sia partito dalla regione stessa e non da Ue o Usa. La collaborazione regionale, ha proseguito, è fondamentale per progredire nello sviluppo dei trasporti, delle infrastrutture delle connessioni energetiche, e i Balcani occidentali hanno a tale riguardo un enorme potenziale.

L'iniziativa 'Open Balkan' è stata avviata tre anni fa da Serbia, Albania e Macedonia del Nord con l'obiettivo di creare un mercato comune nei Balcani occidentali, rafforzare la cooperazione regionale e favorire il processo di integrazione europea dell'intera regione. Oggi si è aperta a Ohrid la seconda giornata del vertice. Con il presidente serbo Aleksandar Vucic e i premier albanese e macedone - Edi Rama e Dimitar Kovacevski - sono presenti in veste di osservatori anche i capi di governo di Montenegro e Bosnia-Erzegovina, Dritan Abazovic e Zoran Tegeltija. Contraria a ogni tipo di coinvolgimento in tale progetto la dirigenza del Kosovo, che vi vede il tentativo della Serbia di estendere la propria egemonia nei Balcani.

Dopo i primi contatti di ieri pomeriggio e una cena di lavoro, oggi è in programma la firma di diversi accordi e memorandum in vari settori - dal fisco all'istruzione, dalla cultura al turismo.(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati