Covid: Algeria riapre parzialmente frontiere da primo giugno

5 voli settimanali per Francia, Turchia, Spagna e Tunisia

25 maggio, 13:00

TUNISI - Dopo 15 mesi di chiusura per l'emergenza Covid, l'Algeria ha deciso di riaprire parzialmente le sue frontiere aeree dal prossimo 1 giugno. La decisione è stata adottata durante il Consiglio dei ministri di domenica scorsa nel quale è stato annunciato un programma preliminare di cinque voli giornalieri da tre aeroporti (Algeri, Orano e Costantina) del Paese nordafricano, Il primo ministro algerino Abdelaziz Djerad ha precisato nel dettaglio ieri il programma di voli del vettore nazionale Air Algerie, il protocollo sanitario da applicare alle frontiere e le condizioni di entrata e uscita dal Paese. Il governo ha annunciato un programma di cinque voli settimanali verso Francia (2), Turchia (1), Spagna (1) e Tunisia (1). Le città servite sono Parigi (2), Marsiglia (1), Istanbul (1), Barcellona (1) e Tunisi (1). Tutti i voli saranno operati da Air Algérie.

"Inizialmente, solo gli aeroporti di Algeri, Orano e Costantino sono autorizzati ad accogliere i passeggeri in arrivo o in partenza dalle suddette destinazioni", si legge nel comunicato.

I viaggiatori devono presentare un risultato negativo di un test RT-PCR di meno di 36 ore prima della data del viaggio, pagare in anticipo i costi inerenti alla quarantena obbligatoria di cinque giorni.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo