Fmi prevede crescita forte economia in Arabia Saudita e Eau

Arabia Saudita guida classifica: 2,8% quest'anno e 4,8% in 2022

13 ottobre, 10:00

(ANSA) - NAPOLI, 13 OTT - Il Fondo Monetario Internazionale prevede una forte crescita dell'economia dei Paesi esportatori di petrolio, ma avverte che l'espansione potrebbe essere rallentata sia nei Paesi sviluppati che in quelli in via di sviluppo a causa dell'aumento dell'inflazione a livello internazionale e il basso progresso delle vaccinazioni nelle nazioni economicamente più deboli. L'Fmi prevede comunque una prospettiva migliore per gli esportatori di petrolio. In generale, riporta il Gulf News, nell'area Mena (Medio Oriente e Nord Africa) la crescita del Pil è prevista del 4,1% per il 2021 e il 2022. La crescita media per i Paesi del Golfo è del 2,1% nel 2021 e del 3,68% nel 2022 con l'Arabia Saudita che è in testa nelle previsioni con il 2,8% quest'anno e il 4,8% l'anno prossimo, mentre gli Emirati Arabi Uniti sono attesi a una crescita del pil del 2,2% quest'anno e del 3% nel 2022.

Con l'attesa crescita dei prezzi petroliferi, le finanze pubbliche degli esportatori di petrolio continueranno a salire con gli investimenti stranieri in Arabia Saudita e in Eau che proseguiranno ad arrivare con costanza. Il Fondo Monetario Internazionale prevede anche una crescita modesta nei due Pesi del Golfo persico, rispetto a una pressione forte nell'area Mena: negli Eau la previsione dell'inflazione è del 2% quest'anno e del 2,2% nel 2022, mentre per l'intera area del Golfo la previsione per quest'anno è dell1,5-2% e del 2-3% nel 2022. (ANSA).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo