Bosnia: Mladic in ospedale a Aja con polmonite e cardiopatie

Figlio Darko, equipe medica serba in attesa di poterlo visitare

12 settembre, 14:46

(ANSAmed) - BELGRADO, 12 SET - Ratko Mladic, l'ex leader militare dei serbo-bosniaci condannato all'ergastolo per crimini di guerra e contro l'umanità, è ricoverato da qualche giorno nell'ospedale del carcere di Scheveningen, il penitenziario del Tribunale penale dell'Aja, situato alle porte della capitale olandese. Nel darne notizia, il figlio Darko ha detto che si attende l'autorizzazione alla missione di un team di medici serbi che intendono visitare l'ex generale.

"Ci è stato detto a voce che ha una polmonite, acqua nei polmoni e disturbi cardiaci", ha detto Darko Mladic citato oggi dai media a Belgrado. E ha aggiunto che da venerdì scorso la famiglia non ha più avuto alcun contatto con suo padre.

Dall'Aja, ha osservato Darko, è giunta una documentazione sanitaria parziale sullo stato di salute di Ratko Mladic, e si è in attesa di ulteriore materiale.

Sin dal suo arresto e dal suo trasferimento 11 anni fa nel carcere all'Aja l'ex generale ha accusato problemi di salute, con il suo stato che è andato via via peggiorando, nonostante le cure alle quali viene sottoposto in Olanda. Catturato nel maggio 2011 nel nord della Serbia dopo una latitanza avventurosa e rocambolesca durata 16 anni, Mladic si è visto confermare definitivamente la condanna all'ergastolo nel giugno 2021 dal Tribunale dell'Aja con le accuse di crimini di guerra e contro l'umanità durante il conflitto armato in Bosnia del 1992-1995.

Insieme all'ex leader politico dei serbi di Bosnia Radovan Karadzic, condannato anch'egli all'ergastolo con accuse analoghe, Ratko Mladic è stato riconosciuto responsabile in primo luogo del genocidio di Srebrenica con il massacro nel luglio 1995 di 8mila civili bosniaci musulmani, e del lungo e sanguinoso assedio di Sarajevo.(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati