Vaccini: a Cipro i ministri si fanno iniettare AstraZeneca

Per rassicurare la popolazione e accelerare campagna

14 aprile, 15:22

(ANSAmed) - NICOSIA, 14 APR - Nel tentativo di incoraggiare i residenti a farsi somministrare il vaccino anti-Covid di AstraZeneca, i membri del gabinetto greco-cipriota che non si sono ancora immunizzati lo faranno domani, insieme e pubblicamente, in un centro di Nicosia. Lo ha annunciato il portavoce del governo Kyriacos Koushos, precisando in una nota che l'iniziativa darà "un messaggio di fiducia nella sicurezza e nell'efficacia del vaccino". Il ministro degli Esteri, Nikos Christodulides, si sottoporrà alla somministrazione il 19 aprile, poiché si trova all'estero per questioni ufficiali.

Le vaccinazioni a Cipro hanno subito una battuta d'arresto a seguito delle segnalazioni di un possibile collegamento tra il vaccino AstraZeneca e rari casi di coaguli del sangue all'estero, che hanno indotto diffidenza nella popolazione. E a poco sono valse le rassicurazioni dell'Agenzia europea per i medicinali sul fatto che i benefici del vaccino AstraZeneca superino i rischi .

Ieri è stato aperto online il portale per le vaccinazioni per le persone di 55 e 56 anni con 20.000 appuntamenti disponibili, la maggior parte con AstraZeneca. Ma migliaia di slot sono rimasti inoptati, perché molte persone - ha detto il ministero della salute - preferivano aspettare Pfizer o Moderna. Stesso copione della settimana precedente, dedicata alle persone di 57 e 58 anni.

Una situazione, rimarca il governo, che rischia di sabotare l'obiettivo di vaccinare il 60% del milione di abitanti dell'isola entro la fine di giugno. Nel sud di Cipro si sono registrati più di 52.000 contagi da coronavirus e oltre 270 morti dall'inizio della pandemia (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo