Eni firma accordo con Egas per aumento produzione gas egiziano

Con nuova intesa fino a 3 Bmc complessivi nel 2022

14 aprile, 10:00

(ANSAmed) - ROMA, 14 APR - Il presidente di EGAS, Magdy Galal, e il direttore generale Natural Resources di Eni, Guido Brusco, hanno firmato al Cairo un accordo quadro che consentirà di massimizzare la produzione di gas e le esportazioni di Gnl.

Lo ha annunciato l'Eni in una nota sottolineando che questo accordo mira a promuovere l'esportazione di gas egiziano verso l'Europa, e in particolare verso l'Italia, nel contesto della transizione verso un'economia a basse emissioni di carbonio.

L'accordo, insieme a quello firmato per il riavvio dell'impianto di liquefazione di Damietta lo scorso anno, fornirà carichi di GNL per volumi complessivi fino a 3 miliardi di metri cubi nel 2022 per il portafoglio Eni di gas naturale liquefatto diretto in Europa e in Italia. Le parti hanno convenuto di valorizzare le riserve di gas egiziane aumentando le attività gestite congiuntamente e identificando opportunità per massimizzare la produzione di gas a breve termine. Eni ottimizzerà inoltre le campagne esplorative nei blocchi esistenti e nelle aree di nuova acquisizione nelle regioni del Delta del Nilo, del Mediterraneo Orientale e del Deserto Occidentale. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati