Ankara, normalizzazione con Egitto più lenta che con Israele

Min. Esteri turco, 'riconciliazione con Il Cairo è strategica'

03 maggio, 13:26

(ANSAmed) - ISTANBUL, 3 MAG - "Il processo con l'Egitto è iniziato molto prima ma sta andando più lentamente". Lo ha affermato il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu, come riporta Hurriyet, in riferimento alla normalizzazione delle relazioni tra Ankara e Il Cairo rispetto alla riconciliazione in corso tra Turchia e Israele.

Parlando con i giornalisti al ritorno da un viaggio in America Latina, Cavusoglu ha fatto sapere che potrebbe essere organizzato un incontro a livello ministeriale con omologhi egiziani. "Aumenteremo i nostri scambi e metteremo in pratica il principio di non essere avversari nelle piattaforme internazionali", ha detto Cavusoglu aggiungendo che la normalizzazione delle relazioni con Il Cairo è parte della "strategia" di Ankara.

Turchia ed Egitto hanno quasi completamente interrotto i rapporti a partire dal 2013, dopo il colpo di Stato che ha destituito l'ex presidente Mohammed Morsi portando al potere l'allora comandante delle forze armate egiziane Abdel Fattah al Sisi. Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan non ha mai riconosciuto il nuovo capo di Stato egiziano e successivamente Turchia ed Egitto sono entrate in conflitto anche in Libia sostenendo fronti avversari. Da 9 anni sono stati ritirati i rispettivi ambasciatori da entrambi i Paesi ma a partire dal 2021 è stata manifestata da Ankara la volontà di trovare una riconciliazione e si sono tenuti dei colloqui tra funzionari turchi ed egiziani.(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati