Energia: Egitto assegna ad Eni una zona di ricerca off-shore

Per trovare petrolio e gas a nord-est di Arish con egiziana Egas

26 agosto, 13:18

(ANSAmed) - IL CAIRO, 26 AGO - Il Consiglio dei ministri egiziano, nella sua riunione settimanale odierna, ha concordato ''in linea di principio'' di assegnare la zona marittima "Nordest di Al-Arish" alla società statale egiziana "Egyptian Natural Gas Holding Company" (Egas) e al ''gruppo italiano Eni' per ''cercare gas e petrolio". Lo riferiscono fonti informate, riferendosi a una zona del Mediterraneo al confine con la Striscia di Gaza.

Il progetto è inserito nel contesto della tendenza ad accelerare le operazioni di esplorazione nell'area marina "Nordest di Al-Arish", "aumentare le quantità di gas prodotto nel prossimo periodo'' e ''mantenere la stabilità della curva di produzione'', viene aggiunto. Ciò contribuisce in modo significativo al mantenimento della posizione dell'Egitto quale polo regionale per la circolazione del gas naturale nel bacino del Mediterraneo e alla "continuità delle esportazioni di gas'' per massimizzare la redditività economica, precisano ancora le fonti.

Al Cairo si sottolinea inoltre che 'questa 'iniziale approvazione del progetto'' è solo il ''preludio all'adozione delle misure legislative ed esecutive necessarie'' per l'avvio delle operazioni il cui ''inizio effettivo" non può avvenire prima della "promulgazione della legge sulla concessione".

(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati