Pronti accordi su energia verde in zona economica Canale di Suez

In Egitto già siglati 16 intese su collaborazioni internazionali

01 settembre, 12:05

NAPOLI - L'Egitto è pronto a siglare un accordo sull'energia green da sviluppare nel Suez Canal Economic Zone, del valore di 25 miliard di dollari. L'accordo sarà firmato nel corso della Cop27, il vertice delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici che si terrà a novembre nella città costiera di Sharm El Sheikh, sul Mar Rosso. Il sito emiratino The National sottolinea come dell'agenda di 16 accordi firmati tra la Suez Economic Zone (Sczone) e le compagnie internazionali da marzo, cinque risultano già agli accordi finali alla conferenza. La scorsa settimana la Sczone ha firmato altri 7 contratti che valgono almeno 31 miliardi di dollari per costruire delle facilità di produzione dell'idrogeno e dell'ammoniaca.
Precedentemente erano stati firmati altri 7 contratti per un valore oltre i 14 miliardi di dollari. "La Sczone ha una visione - ha detto il presidente della SCZone Walid El Dein, dopo un incontro con il primo ministro egiziano Mostafa Madbouly sabato scorso - basata sul renderla un hub per la regione e a livello globale per la produzione di energia verde ed è pronta ad annunciare nuovi progetti e contratti finali nel corso del Cop27 in Egitto". Il Paese sta puntando ad alzare le sue fonti rinnovabili di energia al 42% entro il 2035 e sta aumentando negli ultimi mesi le proprie ambizioni per entrare nella produzione di energia verde dall'idrogeno che a livello mondiale è conteggiato per portare il 12% dell'energia mondiale secondo la International Renewable Energy Agency.
La regione Mena (Medio oriente e Nord Africa) ha il numero maggiore di iniziative di idrogeno per obiettivi di export ed è proiettata ad essere la maggiore fornitrice del mondo nei prossimi anni, secondo la ricerca del Clean Energy Business Council di Abu Dhabi.
La Sczone è un'area di 460 chilometri, con 15 progetti pianificati per sorgere della zona economica di Ain Sokhna nella parte occidentale del Golfo di Suez e uno nell'East Port Said, che è vicino a una delle uscite del canale di Suez.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati