Expo Dubai: centrale idrogeno per muovere trasporti pubblici

E' il loro primo impianto che fornirà energia pulita

18 maggio, 11:10

(ANSAmed) - NAPOLI, 18 MAG - Gli Emirati Arabi Uniti hanno commissionato il loro primo impianto a idrogeno che fornirà energia pulita ai mezzi di trasporto durante Expo Dubai che parte ufficialmente a ottobre di quest'anno.

Lo ha affermato il ministro dell'Energia e delle Infrastrutture Suhail Al Mazrouei in dichiarazioni riportate dal quotidiano emiratino The National. La centrale a idrogeno fornirà energia ad "alcuni bus e auto che verranno usati durante l'Expo", ha detto Al Mazrouei. Dubai, in collaborazione con la compagnia tedesca Siemens, sta sviluppando un impianto a energia solare che produrrà idrogeno per le cellule di combustibile. Gli Emirati, il terzo Paese più grande per la produzione di petrolio, sta quindi puntando alla produzione di idrogeno per diventarne anche un esportatore. Il Paese ha coinvolto tre compagnie statali, la Mubadala, Abu Dhabi National Oil Company, e la holding ADQ per produrre idrogeno blu e verde. Il verde è prodotto interamente da fonti rinnovabili, mentre il blu viene dalla trasformazione del metano con il processo steam-methane.

A Masdar, la cittadina vicina all'aeroporto che è definita la città verde, si sta già provando l'idrogeno su alcuni mezzi di trasporto, ulteriore passo del progetto degli Eau di usare entro il 2050 il 50% di energie rinnovabili, inserendo anche l'idrogeno. L'industria dell'idrogeno nel mondo è attesa da una crescita enorme prevista di 183 miliardi di dollari per il 2023, mentre la banca francese di investimenti Natixis stima una crescita degli investimenti nell'idrogeno oltre i 300 miliardi per il 2030. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo