Arabia Saudita: più donne al lavoro e aumentano investimenti

Nuovo centro commerciale apre puntando anche sul mondo femminile

07 giugno, 11:05

NAPOLI - L'aumento del numero di lavoratrici donne in Arabia Saudita è uno dei fatto che spinge multinazionali di altri Paesi a investire nel regno come la Majid Al Futtaim (Maf), azienda di Dubai, sottolinea il quotidiano The National.
La settimana scorsa il gruppo con sede a Dubai ha nominato Aecom consulente principale per il suo progetto Mall of Saudi da 16 miliardi di riyal sauditi (4,26 miliardi di dollari) e ha aperto il suo primo centro di evasione ordini completamente automatizzato e dotato di intelligenza artificiale nella capitale commerciale del regno, Jeddah, come parte di una serie di continui investimenti.
"Le donne stanno lavorando ora - ha detto Alain Bejjani, amministratore delegato della Majid Al Futtaim Holding - e la loro integrazione nel mondo del lavoro sta avvenendo in maniera ottima, Questo avrà anche un impatto sui guadagni in Arabia Saudita dove c'erano delle entrate nelle famiglie molto basse, soprattutto nelle famiglie ampie. La maggiore equità tra i sessi porterà anche un aumento dei guadagni e uno sviluppo economico".
Il Maf è il più grande operatore di centri commerciali del Medio Oriente ha annunciato il Mall of Saudi nel 2016, avrà anche una enorme pista indoor per lo sci, 600 negozi in 300.000 metri quadrati, ci saranno anche nove hotel. Il progetto ha attraversato una serie di approvazioni statali, alcune delle quali son state anche ritardate dal covid19, che ha portato meno fretta nell'apertura. Ora i lavori accelerano: "l'Arabia Saudita - ha detto Bejjani - sta aprendo sempre di più e stiamo per vedere il ritorno dei turisti e il positivo impatto delle riforme sul lavoro da parte del governo".

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo