Ad Abu Dhabi il summit su energia futura, idrogeno al centro

Dal 17 al 19 gennaio leader mondiali esplorano nuove energie

24 novembre, 12:21

NAPOLI - Abu Dhabi ospiterà dal 17 al 19 gennaio il Summit Mondiale sull'Energia del Futuro con al centro la sostenibilità energetica e il ruolo nel futuro delle rinnovabili. Il Forum nel 2021 si è tenuto online per l'emergenza covid mentre quest'anno torna dal vivo all'Abu Dhabi National Exhibition Centre, per un'edizione che gli organizzatori definiscono, sul quotidiano The National, "perfettamente in tempo visto che nella regione molti Paesi stanno lavorando per ridurre la loro dipendenza dalle fonti energetiche fossili mentre i progetti con l'idrogeno stanno emergendo".
Gli Emirati Arabi Uniti e altri Paesi nell'area hanno infatti preparato piani per introdurre l'idrogeno nelle loro fonti energetiche e ci sono progetti per la costruzione di un impianto per l'ammoniaca blu, usata nel ciclo dell'idrogeno, a Ruwais, mentre un altro impianto è in progetto nell'area industriale di Khalifa, ad Abu Dhabi. Ma anche in Oman si lavora su questi progetti con la costruzione in corso di un impianto per l'idrogeno che dovrebbe raggiungere la sua massima capacità nel 2038, alimentata da energia solare e del vento. L'Arabia Saudita, il Paese che esporta più petrolio al mondo, sta invece costruendo un grande impianto a Neom, la mega città futuristica a cavallo ai confini con l'Egitto e la Giordania, nel nord. Alla conferenza di Abu Dhabi parteciperanno aziende di tutto il mondo coinvolte nel settore, per una direzione energetica che ascolta anche gli appelli dell'Onu sulla crescita della temperatura globale che non si arresta. 

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo