Emirati: presidente,cooperazione Golfo priorità prossimi 50 anni

'Sosterremo Ccg di fronte a tutte le minacce a loro stabilità'

01 dicembre, 11:38

(ANSAmed) - DUBAI, 01 DIC - "Il rafforzamento della cooperazione" tra gli stati del Consiglio di cooperazione del Golfo (Ccg) "a livello politico, economico, sociale e di sicurezza rimarrà una priorità assoluta degli Emirati. In questo contesto, continueremo a sostenere i nostri stati fratelli del Ccg di fronte a tutte le minacce alla loro stabilità, unità e integrità territoriale". Lo ha affermato il presidente degli Emirati Arabi Uniti, lo sceicco Khalifa bin Zayed Al Nahyan, in una dichiarazione alla rivista delle Forze armate "Nation Shield" - citata dall'agenzia statale Wam - in occasione del Giubileo d'oro degli Emirati Arabi Uniti (Eau). "Ribadiamo che la sicurezza del Golfo è integrata e inseparabile. Rafforzare i pilastri della stabilità nella nostra regione è una responsabilità collettiva che richiede un maggiore coordinamento strategico tra tutti gli Stati del Ccg", ha aggiunto il presidente, sottolineando che "la nostra diplomazia rimarrà attiva e vivace, catalizzando partenariati con le principali nazioni emergenti e in via di sviluppo".

"Inauguriamo i prossimi 50 anni della nostra storia con una visione strategica completa, a lungo termine e ben ponderata, basata sulla meticolosa ricerca dell'eccellenza per garantire un futuro più luminoso per le generazioni future, che, quando celebreranno il nostro Centenario 2071, vedranno la loro nazione tra le migliori al mondo grazie a un'economia sostenibile e vivace", ha detto lo sceicco Khalifa.

"Abbiamo fatto molta strada nell'empowerment delle donne e dei giovani e nello sviluppo di un'economia diversificata", ha sostenuto il leader emiratino, aggiungendo che "lo spazio ha accolto il nostro primo astronauta degli Emirati e la nostra Hope Probe", la missione spaziale emiratina per Marte "in traguardi storici che hanno reso la nostra nazione la prima in questo ambito nella regione araba e la quinta a livello mondiale".

"Abbiamo lanciato la prima centrale nucleare multi-unità della regione araba che ha trasformato gli Emirati Arabi Uniti in un hub regionale per l'energia rinnovabile e pulita", ha continuato il presidente. "Abbiamo superato con successo le ripercussioni della pandemia di Covid-19" e "sotto il tema 'Collegare le menti, creare il futuro', stiamo ospitando Expo 2020 Dubai, il più grande spettacolo del mondo per la prima volta nella storia della regione". (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati