Ue: lavoro, crescita record occupati per Malta e Croazia

Eurostat, Estonia invece registra il calo peggiore (-2,4%)

15 marzo, 16:19

Cantieri sull 'isola di Brac, Croazia Cantieri sull 'isola di Brac, Croazia

(ANSA) - BRUXELLES, 15 MAR - Crescita record di occupati a Malta (+1,7%) e in Croazia (+0,8%) rispetto alla media dello 0,3% nell'Eurozona e dello 0,1% nell'Ue a 28 nel corso dell'ultimo trimestre del 2015 rispetto al precedente trimestre.

Questi gli ultimi dati di Eurostat, l'ufficio statistico dell'Unione europea, che ricorda che nel terzo trimestre dell'anno scorso l'occupazione è aumentata dello 0,3% in entrambe le aree.

L'aumento nell'ultimo trimestre del 2015 risulta più netto prendendo come riferimento i dati dello stesso trimestre dell'anno precedente, in salita dell'1,2% nell'Eurozona e dell'1% nell'Ue a 28, dopo una crescita rispettivamente dell'1,2% e dell'1% nel terzo trimestre dell'anno scorso. Fra gli Stati membri i cui dati sono disponibili, Malta (+1,7%) e Croazia (+0,8%) sono seguite da un primo gruppo di quattro Paesi, cioè Spagna, Lussemburgo, Polonia, Portogallo e Svezia (tutte +0,7%), poi da un altro costituito da Slovacchia, Ungheria e Lettonia (tutte +0,4%). Estonia (-2.4%) e Gran Bretagna (-1%), seguite dalla Lituania (-0,3%), sono stati invece gli unici Paesi dell'Unione europea a registrare i maggiori cali del numero di occupati. (ANSA)

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo