Lamorgese, 'dall'Ue serve segnale solidarietà sui migranti'

Incontra Schinas, che dice. 'Ue tenga conto situazione Italia'

20 settembre, 16:04

(ANSAmed) - ROMA, 20 SET - In attesa che il Patto europeo immigrazione e asilo venga approvato definitivamente, "l'Italia, davanti a flussi crescenti via mare legati alle situazioni di grave crisi politica ed economica in cui versano Paesi come la Tunisia e la Libia, attende per i prossimi mesi dai Paesi membri un segnale concreto di solidarietà sul fronte del ricollocamento dei migranti". Lo ha detto la ministra dell'Interno Luciana Lamorgese, al vicepresidente della Commissione europea, Margaritis Schinas, incontrato oggi al Viminale.

Sulla rotta balcanica, "anche alla luce della gestione dei profughi in fuga dalla drammatica situazione in Afghanistan", Lamorgese ha parlato a Schinas della "urgenza di un incontro tra i Paesi membri interessati, coordinato dalla Commissione europea, per condividere una linea comune di azione sulla gestione dei flussi migratori via terra e delle richieste di asilo nei Paesi di primo ingresso nella Ue" "Per anni abbiamo avuto lo stesso problema in Europa e cioè che tutti pensano che la migrazione sia il problema di qualcun altro. Non è così. Le sfide della Lituania al confine con la Bielorussia sono sfide per tutta l'Unione europea. Così come gli arrivi in Italia sono gli arrivi in Europa. Abbiamo bisogno di un approccio europeo comune alla migrazione. Un approccio che tenga conto della situazione specifica dell'Italia", ha detto Schinas all'Ansa dopo l'incontro. "Il ministro Lamorgese ha lanciato un messaggio molto forte, che l'Italia ha bisogno e merita il sostegno europeo sulla migrazione ed ha ragione. Il ministro sta facendo un ottimo lavoro per il suo Paese", ha aggiunto. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo