Venezia Cinema, Leone d'Oro a carriera a Catherine Deneuve

Attrice francese, amo Venezia dai tempi di 'Bella di giorno'

01 giugno, 15:44

(ANSAmed) - VENEZIA, 1 GIU - E' stato attribuito a Catherine Deneuve il Leone d'oro alla carriera della 79/a Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica della Biennale di Venezia, in programma dal 31 agosto al 10 settembre. La decisione è stata presa dal Cda su proposta del Direttore della Mostra Alberto Barbera. "È una gioia ricevere questo premio prestigioso alla Mostra di Venezia - dichiara Deneuve - che amo e conosco da molto tempo, da quando Bella di giorno di Luis Buñuel ha ricevuto a suo tempo il Leone d'oro. È un onore essere stata scelta per questo omaggio dalla Mostra, perché mi ha accompagnato molto spesso per tanti film. Grazie. Con amicizia".

"Da figura tra le più rappresentative della Nouvelle Vague e testimone privilegiata di un'idea di stile che s'identifica con la moda d'oltralpe, Catherine Deneuve è passata a incarnare l'essenza della diva universalmente riconosciuta, affermandosi tra le più grandi interpreti della storia del cinema - afferma Barbera in una nota -. Per questi motivi assume particolare rilievo il Leone d'oro alla carriera che la Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica della Biennale di Venezia le attribuisce in occasione del 90/o anniversario dalla prima edizione del festival veneziano, dopo il Leone d'oro vinto con Bella di giorno di Luis Buñuel nel 1967 e la Coppa Volpi come miglior attrice per Place Vendôme di Nicole Garcia nel 1998".

"Un numero impressionante di film - ricorda il direttore della Mostra del Cinema - la maggior parte dei quali grandi successi internazionali. Una quantità altrettanto ragguardevole di premi ottenuti nei maggiori festival del mondo, cui si deve aggiungere una candidatura all'Oscar come miglior attrice protagonista, privilegio raro per un'artista non americana. Un susseguirsi di sodalizi artistici con alcuni tra i più importanti registi e attori europei: Roger Vadim, Jacques Demy, Luis Buñuel, François Truffaut, Roman Polanski, Marco Ferreri, Marcello Mastroianni e Gérard Depardieu. Un indiscutibile talento al servizio di doti d'interprete cui una bellezza raffinata e fuori del comune hanno contribuito a farne il volto stesso del cinema d'Oltralpe, una diva senza tempo, una vera e propria icona del grande schermo".(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati