Francia nell'impasse, opposizione respinge la palla a Macron

'E' lui con le spalle al muro, faccia proposte'

23 giugno, 15:13

(ANSAmed) - PARIGI, 23 GIU - Dopo l'intervento televisivo di Emmanuel Macron per tentare di uscire dall'impasse politica seguita alle elezioni legislative di domenica, le opposizioni respingono la palla nel campo del presidente, rifiutando al momento l'idea di un governo di coalizione e invitandolo a proporre misure concrete per i francesi. Dai commenti di questa mattina, sembra emergere che le opposizioni restino determinate a restituire un ruolo centrale al Parlamento nell'esame dei testi "caso per caso". Macron? "E' lui con le spalle al muro, non noi, se conferma il suo programma, non ha la maggioranza assoluta, è lui nelle strette, è lui che paralizzerà la Francia", ha attaccato la deputata socialista aderente alla coalizione della gauche Nupes (Nouvelle Union Populaire Ecologique et Sociale), Valérie Rabault.

Prima di partire per Bruxelles, per il consiglio Ue - l'ultimo sotto presidenza di turno francese - Macron ha scartato ieri sera in tv, dinanzi a 15,5 milioni di telespettatori, l'ipotesi di un governo di unione nazionale ma ha chiesto alle forze dell'opposizione, Nupes, Rassemblement National, e Repubblicani, di "dire in piena trasparenza fino a che punto sono disposti a spingersi" per costruire insieme dei "compromessi". A destra, i Républicans (LR) "rifiutano" ogni ipotetico patto di coalizione che cancellerebbe le "convinzioni" politiche di ciascuno, avvertono in casa LR. "Fare il primo passo" spetta a Macron, dice il segretario del Rassemblement National, Jordan Bardella, aggiungendo che Macron deve "dire su quali punti del suo programma è pronto a cedere o a rinunciare per avvicinarsi ai partiti d'opposizione". Mentre tra i macronisti prevale ancora la speranza di riuscire a formare una maggioranza con alcuni deputati repubblicani, socialisti o di Europe-Ecologie-Les Verts.(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati