Fmi approva fondi da 335 milioni di dollari per la Giordania

Economia in crescita per Paese che gestisce 1,3mln di rifugiati

12 gennaio, 12:37

NAPOLI - Il Fondo Monetario Internazionale ha approvato il finanziamento di 335.200.000 dollari alla Giordania, portando il suo investimento per il Paese dall'inizio del 2020 a 1,23 miliardi di dollari.
Ne parla il sito web del The National che spiega come l'Fmi ha completato la terza revisione delle azioni di 4 anni previste dalla Giordania sul programma dei prestiti, che ha portato il Paese anche ad ottenere 407 milioni di dollari nel maggio 2020, nel rapido schema finanziario, che permette ai Paesi di aumentare le sue riserve internazionali e ridurre il debiti interno o internazionale.
"La riapertura graduale dell'economia nel 2021 - spiega l'Fmi - è stata sostenuta nel Paese anche da una forte campagna di vaccinazione e le politiche di sostegno, anche se la disoccupazione è rimasta a livelli alti, particolarmente per i giovani e le donne. Il supporto finanziario aiuterà la Giordania ad affrontare queste sfide e attrarre il sostegno da altri partner di sviluppo che possono essere importanti nell'aiutare la Giordania nella promozione di un futuro da costruire diverso, soprattutto ospitando 1,3 milioni di rifugiati".
La Giordania ha infatti un ampio numero di rifugiati arrivati dalla Siria e dall'Iraq e si basa molto sugli aiuti internazionali per finanziare i propri bisogni. Il programma di recupero dell'economia giordana resta sulla via disegnata, spiega l'Fmi, che sottolinea come gli obiettivi fiscali sono stati migliorati per assicurare uno spazio adeguato all'estensione della protezione sociale e i programmi sul lavoro e sugli investimenti pubblici. Secondo le previsioni, l'economia del Paese dovrebbe crescere del 2,7% quest'anno e del 3,1% nel 2023, dopo un 2% nel 2021.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati