Crisi: si chiudono oggi a Parigi i colloqui Grecia-troika

In vista del ritorno ad Atene dei rappresentanti dei creditori

04 settembre, 10:51

(ANSAmed) - ATENE, 4 SET - Si conclude oggi a Parigi la prima fase delle trattative tra il governo ellenico e i rappresentanti della troika (Fmi, Ue e Bce) sull'attuazione del programma di risanamento dell'economia greca in base agli accordi raggiunti tra le due parti all'inizio della crisi. I rappresentanti dei creditori internazionali della Grecia - Clauss Mazuch (Bce), Declan Costello (Ue) e Rishi Goyal (Fmi) - ritorneranno ad Atene entro la fine di settembre per "la completa valutazione della situazione", come ha dichiarato ai giornalisti al termine dell'incontro di ieri il rappresentante dell'Unione europea. Oggi, secondo i media locali, si procederà ad un esame generale della situazione e probabilmente verrà data qualche risposta alle questioni poste sinora dal governo greco, tra cui la riduzione delle tasse sugli immobili, la riduzione della tassa speciale sul gasolio da riscaldamento e sulla soluzione del problema dei mutui in rosso. Le trattative - secondo i giornali greci - non si presentano facili e probabilmente andranno per le lunghe. "La regolamentazione del debito pubblico ritarderà e la procedura sarà molto lunga", ha detto l'ex primo ministro socialista Costas Simitis parlando ad una manifestazione in occasione del 40/mo anniversario dalla fondazione del Pasok, il partito socialista greco fondato da Andreas Papandreou pochi giorni dopo la caduta del regime dei colonnelli, il 24 luglio 1974.

(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo